Siamo chiusi ora   |  +39 0331 217274
Moc e osteoporosi: un controllo importante per le tue ossa
Osteoporosi e MOC

MOC in farmacia

La prevenzione è sempre una mossa intelligente: conoscere il proprio stato di salute è importante e scoprire un problema che è agli inizi è fondamentale per poter agire subito e bloccarlo sul nascere.

Nella nostra farmacia circa ogni tre mesi organizziamo una giornata MOC, e più avanti leggerai un riassunto dell’ultima che abbiamo fatto il 1° aprile.

Prossima data MOC:
Mercoledì 3 luglio

Questo tipo di test è molto utile se da tempo non ti controlli o se vuoi verificare una cura che già fai per l’osteoporosi, ma attenzione: l’osteoporosi non è solo una malattia dei vecchi o delle donne, e quindi se sei giovane o sei un uomo non pensare di essere fuori pericolo.

A fine esame ti viene rilasciato una stampata con il risultato che potrai mostrare al tuo medico per avere un ulteriore parere.

Info importanti:

  • Prenotazione indispensabile: chiamaci 0331 217274
  • Tempo di esecuzione: 5 minuti
  • Costo: 15 €uro
  • Prossima giornata MOC: tra circa tre mesi

Lo sai che ci sono anche ottimi integratori naturali utili nell’osteoporosi?

Leggi: Osteoporosi: prevenzione e soluzioni naturali

Com’è andata la volta scorsa?

Il 1° aprile 2019 abbiamo fatto al MOC in farmacia e 46 persone si sono controllate.
I risultati hanno fatto capire a chi l’ha fatta quello che già molti studi testimoniano:

  • Forte familiarità: chi ha genitori con l’osteoporosi ha maggiori probabilità di avere lo stesso problema
  • Importanza del movimento e dell’attività fisica: le persone più attive e sportive sono più protette
  • I farmaci aiutano ma non fanno miracoli: chi è già in terapia con vitamina D ma non adotta uno stile di vita più sano (movimento, dieta equilibrata e variata, astensione dal fumo) ostacola la cura che sta facendo.

Ci soffermiamo un attimo sulla familiarità perché questa volta abbiamo avuto due casi che testimoniano quanto conti questo fattore.

Abbiamo avuto una signora, di circa 50 anni, che ha portato anche sua mamma, già sofferente di ostoporosi.
L’esame ha confermato quello che già sapevamo, cioè che la madre aveva le ossa fragili, e il risultato della figlia era quasi la fotocopia.

Ma ancora più impressionante il caso di una donna giovanissima, di circa trent’anni, un’ età in cui non non c’è ancora la menopausa, che nelle donne è un fattore che rende più fragili le ossa, e nemmeno il fisiologico invecchiamento che porta con sè anche l’osteoporosi.

Ci ha detto che era venuta apposta perché ha una madre con un serissimo problema di osteoporosi e aveva il dubbio di averlo “ereditato”; il risultato le ha dato ragione, mostrando una situazione davvero seria in relazione alla giovane età, ma il fatto di saperlo le ha dato la possibilità di cominciare subito ad affrontare il problema.

Vogliamo quindi ribadire che gli esami in farmacia sono fondamentali per avere una prima idea della situazione e poi fare le giuste mosse di conseguenza.

Effetuiamo ln farmacia la MOC, eseguita con un apparecchio a ultrasuoni Achillies usato anche in ambulatori e ospedali, circa ogni tre mesi con la collaborazione di una società esterna che ci fornisce la macchina con l’operatore specializzato: se t’interessa, chiamaci ogni tanto o iscriviti alla nostra newsletter per conoscere le prossime date.

Osteoporosi: informazioni di base

L’osteoporosi è una malattia sottovalutata perché non dà sintomi e anche se colpisce principalmente le donne è in crescita anche tra gli uomini.
E’ però pericolosa perché provoca un lento indebolimento delle ossa, che diventano fragili e possono fratturarsi.

Dopo la menopausa tre donne su quattro sono a rischio osteoporosi, ma anche un uomo su cinque dopo i 60-70 anni ha le ossa più fragili.
Inoltre l’uso prolungato di alcuni farmaci, in particolare il cortisone ma anche i cosiddetti IPP usati contro l’acidità gastrica come Omeprazolo e Pantoprazolo, peggiora la situazione.

Anche le cattive abitudini come l’eccesso di alcolici, il fumo e fare poco movimento predispongono all’osteoporosi.
Infine, la famigliarità, cioè la presenza di parenti stretti con l’osteoporosi, è un segnale di allarme.
Le fratture più frequenti sono quelle del femore, il progressivo cedimento delle vertebre e la rottura del polso.

Prevenzione: le regole di base

Agire sullo stile di vita è il primo passo:

  • Fai più movimento: questo vuol dire anche usare meno la macchina per spostarsi, fare le scale, praticare uno sport o un’attività fisica come il ballo
  • Stai all’aria aperta: la luce del sole aumenta la vitamina “delle ossa” nel nostro corpo: la D
  • Mangia meglio: una dieta ricca e varia è sempre salutare, ma per le ossa è importante mangiare i latticini (latte e formaggi), alcuni pesci (salmone, sardine e altro pesce azzurro), i legumi e uova.E’ importante anche ridurre il sale, cosa che farà bene anche alla pressione, gli alcoolici e il caffè
  • Abolisci il fumo

La MOC è importante

Un controllo periodico serve a capire come stanno le nostre ossa o se siamo già in cura per verificarne i risultati.
Ci sono due tipi di moc: quella con i raggi X (chiamata DEXA) e quella con gli ultrasuoni.

Con la prima possiamo vedere come sta un osso specifico.
Ad esempio, se vogliamo controllare le vertebre della schiena o un femore la DEXA permette di “prendere la mira” su un punto preciso.
Ha però due svantaggi: può essere fatta solo in un ospedale o in un ambulatorio di ortopedia o radiologia e si usano i raggi X, che assorbiti troppo di frequente non fanno bene.

La MOC con gli ultrasuoni è molto affidabile per controllare lo stato generale delle ossa.
Non può cioè vedere un punto specifico ma fa capire se in generale l’osteoporosi sta peggiorando o no.
Alcuni si stupiscono che si faccia sul tallone, ma dà risultati molto attendibili e confermati da numerosi studi e ricerche.
In altre parole, se l’osso del tallone è solido e in buone condizioni vuol dire che anche le altre ossa sono a posto.
Un altro vantaggio della MOC ad ultrasuni è che è innocua.

Nella nostra farmacia la proponiamo periodicamente, in collaborazione con una società che ci manda la macchina e un tecnico specializzato che fa l’esame.

I risultati sono affidabili?

Anni di ricerche dimostrano che la MOC sul tallone è precisa ed è anche molto utile per fare un controllo se non si è mai fatto prima.
Se si è fatta in passato una MOC a raggi X DEXA è però difficile fare un paragone con quella a ultrasuoni, perché usano due metodi di misura differenti che non sono confrontabili con semplicità.
Quindi, in breve, la MOC a utrasuoni che proponiamo noi è utile in particolare se:

  • Non hai mai fatto un controllo delle ossa con una MOC e sei in una categoria a rischio (principalmente donna in menopausa, uomo o donna in trattamento con cortisone o con famigliarità all’ostoporosi)
  • Se hai già fatto una MOC a ultrasuoni in passato e si vuole controllare come è cambiata la situazione
  • Se stai prendendo farmaci per l’osteoporosi e vuoi vedere come stanno le tue ossa

Come faccio a prenotarmi?

Prima di tutto devi sapere quando la facciamo, ovviamente, e tieni conto che la ripetiamo più volte l’anno.
Il modo più semplice è iscriversi alla nostra newsletter lasciando la tua mail nel modulo che trovi in prima pagina del sito.
Riceverai ogni 15 giorni informazioni sulle nostre iniziative, comprese quelle di prevenzione come la giornata del diabete, del colesterolo, e molte altre.
Una volta saputa la data, per partecipare alla giornata MOC è obbligatoria la prenotazione passando in farmacia o telefonandoci allo 0331 217274.
L’esame costa 15 euro e dura circa cinque minuti: il risultato viene dato immediatamente.

Scritto dal Dr. Gabriele Nobili il 15 febbraio 2018, rivisto e integrato il 13 marzo 2019

Se è piaciuto questo articolo condividilo !

Leggi anche:

Osteoporosi: prevenzione e soluzioni naturali

Farmacia Nobili Cavaria – a 5 minuti da Gallarate e 10 da Varese
Siamo una farmacia aperta al sabato in provincia di Varese