Emangiomi infantili: come si curano le «voglie» nei bambini

Cosa sono gli emangiomi infantili e come si curano

Pubblichiamo con piacere questo articolo inviatoci da emangioma.net che parla di un problema da non sottovalutare.

Gli emangiomi infantili sono dei tumori benigni della pelle che compaiono a poca distanza di tempo dalla nascita.

Si tratta di macchie con una colorazione che va dal rosa, al rosso fino al viola e che si localizza soprattutto nella zona del collo e della testa.

Nel 40% dei casi gli emangiomi infantili possono anche localizzarsi sul tronco o su altre parti del corpo e raramente negli organi interni.

Le macchie consistono in una proliferazione di cellule endoteliali e rappresentano uno dei tumori benigni più frequenti nei bambini in età pediatrica.

Gli specialisti considerano tali voglie come anomalie vascolari, in quanto si verifica una concentrazione e proliferazione di capillari che tendono ad estendersi, a volte in modo molto invasivo.

Alcuni emangiomi infantili sono detti “profondi”, in quanto si sviluppano sotto pelle, manifestandosi con una tumefazione. Entro il primo anno di età nel 90% dei casi gli emangiomi infantili regrediscono spontaneamente, mentre nella restante percentuale gli emangiomi sono soggetti a complicanze e necessitano di un monitoraggio attento nonché di cure mirate.

Per ulteriori informazioni sugli emangiomi infantili si può consultare il sito dedicato: http://www.emangioma.net

Come curare gli emangiomi infantili

Gli emangiomi infantili preoccupano qualsiasi genitore, anche se si tratta di tumori benigni che di solito non determinano alcuna emergenza sanitaria.

In casi abbastanza rari le complicanze riguardano la localizzazione, l’estensione, le ulcerazioni, le possibili infezioni, i sanguinamenti, fino alla possibilità che possano trasformarsi in tumori maligni, se non debitamente trattati a livello medico.

Un neonato che manifesta una macchia cutanea deve essere tempestivamente sottoposto a una visita di controllo pediatrica, per una diagnosi precoce e per determinare la natura dell’emangioma infantile.

Individuare queste anomalie cutanee il prima possibile significa accelerare la guarigione. La regressione spontanea e la scomparsa pressoché totale degli emangiomi infantili avvengono intorno ai 5-7 anni.

Nei casi in cui le dimensioni si mantengono stabili e non interferiscono con alcune funzioni importanti, come la suzione, la vista, la respirazione, è sufficiente un attento monitoraggio da parte del pediatra.

Quando le macchie cutanee tendono a crescere in modo veloce e invasivo è necessario intervenire subito con una terapia farmacologia a base di PROPRANOLOLO 3.75mg/ml soluzione orale. La cura con questo farmaco dura di solito 6 mesi.

Il propranololo è un beta-bloccante che ha egregiamente sostituito a partire dal 2015 il cortisone, come farmaco indicato nella cura degli emangiomi infantili.

La sua efficacia sta nel bloccare l’espandersi dell’emangioma e nel favorire una regressione più veloce, scongiurando l’intervento chirurgico nei casi più gravi.

Questi ultimi riguardano una misura di emergenza, che viene messa in atto quando la localizzazione dell’emangioma infantile è vicino agli occhi, alla bocca, sul collo, sulla schiena.
In tali casi potrebbe danneggiare la vista, impedire il normale nutrimento, restringere la trachea o interferire con i nervi spinali e quindi con la mobilità.

L’intervento chirurgico si esegue anche per prevenire o risolvere eventuali inestetismi.

 

Farmacia Nobili Cavaria – a 5 minuti da Gallarate e 10 da Varese
Siamo una farmacia aperta al sabato in provincia di Varese